Posts Tagged ‘Salvatore Perrotta’

Marano. La Provincia impone al Comune l’aumento della Tarsu del 25%, incontro con il sindaco Perrotta

20 aprile 2010

“Un effetto devastante: tutti gli sforzi che avevamo fatto per mantenere inalterata la Tarsu sono stati vanificati dalla mano pesante della Provincia che ci impone l’aumento di botto del 25 per cento, peraltro rifilandoci il ‘pacco’ a 10 giorni dal termine ultimo per l’approvazione del Bilancio e mettendoci in grave difficoltà anche dal punto di vista delle procedure”. Il Sindaco di Marano, Salvatore Perrotta, non usa mezzi termini e già da stamattina ha attivato un summit operativo con l’obiettivo di trovare una soluzione per disinnescare gli effetti dell’aumento imposto dall’ente di Piazza Matteotti. Sulla scorta della legge 26/10 che attribuisce alla Provincia le competenze in materia di rifiuti solidi urbani, infatti, la tariffa per lo smaltimento della spazzatura è stato fissata a 102,31 euro a tonnellata a fronte degli 82 euro calcolati fino a ieri dal Comune.

(more…)

Nuova Giunta comunale a Marano di Napoli

10 ottobre 2008

“Dopo le varie fasi di consultazione politica e preso atto che alcuni partiti hanno ribadito la volontà determinante di mantenere le proprie posizioni, ho deciso di apportare alcune modifiche agli incarichi degli assessori, auspicando che con l’inversione dell’ordine dei fattori il prodotto questa volta possa migliorare. Ci sono poi alcuni incarichi demandati a consiglieri delegati su specifiche tematiche per stimolare la produzione di atti concreti che possano migliorare la qualità dei servizi in ambiti specifici”. Così il sindaco Salvatore Perrotta illustra la presentazione della giunta dopo l’azzeramento annunciato nella seduta del Consiglio Comunale dello scorso 15 settembre e dopo la delicata fase di verifica politica di maggioranza.

(more…)

Rifiuti, il sindaco di Marano: “Agnano? Dopo Chiaiano, un’altra sclta scellerata. Vorrei capire i criteri”.

24 giugno 2008

“L’indicazione per realizzare un termovalorizzatore in una zona ad alto rischio sismico è la prova provata che chi ha poteri decisionali sul territorio di Napoli è in uno stato confusionale paradossale. Dopo aver indicato Chiaiano come sito per una discarica, nonostante sia a poche centinaia di metri da ospedali e in piena zona urbanizzata, ora esce fuori Agnano, praticamente alle pendici della Solfatara, cioè un vulcano attivo artefice del bradisismo della caldera flegrea. Ma possibile che tutte le scelte in tema rifiuti debbano essere tutte così grottesche? Ma quali sono i criteri che inducono a operare certe scelte? Mi piacerebbe conoscerli, quanto meno per confutare il sospetto di altri interessi”.

(more…)