“Fateci morire in pace!”. Ricevo e pubblico la lettera che un pensionato ha inviato al Governo, ai parlamentari, ai sindacati e al clero

Pozzuoli, 1 luglio 2010                                                                                                            Alla c. a. del Presidente Silvio Berlusconi

e p.c. ai Parlamentari di Governo e Opposizione,

ai Sindacati, ed al Clero

Gent.mo Presidente Berlusconi, siamo dispiaciuti di doverLa disturbare, ma, questa lettera nasce da un desiderio di molti cittadini, specialmente di chi vi ha preferiti, i quali, giustamente, ritengono impossibile non dare un riscontro alle Sue affermazioni, dove sostiene che: “ Le famiglie italiane sono uscite meglio dalla crisi e non si sono indebitate a vita come quelle europee, visto che hanno attinto dai risparmi e addirittura sono riuscite anche a mettere qualcosa da parte !!! “.

Vogliamo credere che, certamente, non si riferiva alle semplici famiglie dei lavoratori o dei  pensionati da lavoro dipendente, poiché  Lei sa benissimo che questi, non avendo riscontrato nulla di quanto promesso  ( da TUTTI VOI ) prima delle elezioni, ora stanno peggio di prima, perché con stipendi e pensioni ferme da oltre un ventennio, hanno dovuto sopportare prima una crisi nazionale, poi una crisi mondiale ed infine assistere impotenti alla razzia della loro miseria completata dalle Regioni, dalle Province e dai Comuni, tutti ad accanirsi sempre contro gli stessi disgraziati, che alla fine pagano e ripagano per non avere nulla, ma solo per sostenere un esercito di Faraoni.

Non possono esistere le stesse regole li dove non ci sono le stesse garanzie sociali, per cui,  nessun bilancio di Stato, nessun ordine dall’Europa può giustificare il DRAMMA inflitto ai cittadini Italiani, dove risulta anche paradossale, visto ché a subirlo é proprio chi ha lavorato onestamente, poiché alla fine è proprio lui che non arriva a fine mese, è proprio lui che é gravemente indebitato e sempre più moroso, per cui, nella sua ingiusta TRAGEDIA non può tollerare di sentirsi dire che è FELICE e che HA RISPARMIATO, in tal modo il tutto diventa ancora più abominevole, poiché:    “ Non è da cristiani infierire su chi soffre “. Quindi, le lacrime più amare, sono quelle degli onesti, allorché  non possono sottrarsi al saccheggio ( pagando anche per chi è  FELICE ), ma possono solo chiedersi: “ Dove sono le coscienze di questi uomini ? “, che, invece di rispettare le tante promesse per le quali sono stati preferiti a governare, continuano a lavorare solo per i propri interessi.

Lo sconcerto si amplifica quando registriamo che l’Opposizione ha pure il coraggio di rimproverarVi  e  suggerirVi di andare a casa, dimenticando volutamente che, anch’essi, per ben due volte, hanno deluso ed ingannato, e se oggi tocca a voi governare, è proprio GRAZIE a LORO.

Mentre il Sindacato, non guadagna neppure il rispetto di una legge che prevede la scissione tra Previdenza ed Assistenza, tutelando più i bilanci delle Casse dello Stato e non quelle delle famiglie dei lavoratori, permettendo un mostruoso saccheggio delle casse dell’INPS, per poi indebolire o addirittura negare la pensione a chi ha versato i contributi. Ed è la storia a dettarci i motivi, basta fotografare la realtà per capire dov’è la verità, quindi trovare le risposte ai tanti: “ Perché ????”.

Peccato che il Clero preghi per risvegliare le coscienze, senza rendersi conto che, per alcuni uomini è già troppo tardi, poiché: “ Una coscienza MORTA non si può più risvegliare !!!!! “ .

La dignità muore con l’uomo, ed è essa che ci ha spinti a disturbare, ma rimane giusto precisare che nulla ci aspettiamo, poiché oramai siamo rassegnati, ma visto che dobbiamo morire, non prendetevi pure gioco di noi, ed ALMENO non fateci dannare di più e: “ FATECI MORIRE IN PACE “.

Il SIGNORE VI RENDA IL GIUSTO MERITO !!!!

Il portavoce di numerosi cittadini privati anche della speranza – Lo Iacono Vincenzo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: