Land art 09 a Baia. In mostra gli artisti Antonello Leone, Carla Viparelli, Daniela Morante, Davide Carnevale, Mina Di Nardo, Teresa Mangiacapra e Filippo Janniello

La “Terra del fuoco” prende vita attraverso gli artisti della Land Art*. Il prossimo weekend (30 e 31 ottobre e 1° novembre dalle ore 10,30 alle ore 16), 7 artisti di fama nazionale, con a disposizione 13 ettari di macchia mediterranea, daranno forma alla natura nel parco Monumentale di Baia, plasmando, davanti agli occhi dei visitatori, le loro opere “effimere”, create con i materiali naturali reperiti sul luogo. L’intento sarà ristabilire un contatto profondo e diretto con la natura dei Campi Flegrei attraverso un evento dai tratti spettacolari, che ha come cornice e fonte di ispirazione il fascino della natura, del mito e della storia, di cui questa terra è impregnata.

“Land Art Baia ’09”, rientra nell’ambito di una serie di appuntamenti programmati, ogni fine settimana, nel Parco Monumentale di Baia, dall’Associazione “Il Dorso Del Delfino”, l’Associazione che riunisce in se circa 60 associazioni dei Campi Flegrei che hanno stipulato una convenzione nell’ambito del Forum del Partenariato del Parco dei Campi Flegrei.  Il loro intervento è stato possibile grazie al Protocollo d’Intesa stipulato lo scorso Luglio tra il Parco dei Campi Flegrei e la Soprintendenza Archeologica di Baia, in cui l’Ente Parco si è impegnato alla valorizzazione e alla manutenzione del Parco Monumentale. Il Parco dei Campi Flegrei, infatti, in via sperimentale, ha affidato all’Associazione “Il Dorso del Delfino”, nell’ambito dei lavori del Forum , il compito di progettare una serie di eventi atti all’educazione ambientale e alla valorizzazione del territorio, che stanno prendendo vita ogni settimana nel Parco Monumentale.

In questo ambito, Land Art Baia ’09, appare uno degli appuntamenti imperdibili. Domenica 1 novembre, tra l’altro, la manifestazione, che è gratuita, sarà supportata da una degustazione di vini e prodotti tipici locali, e saranno distribuiti opuscoli sulla flora, sulla fauna e sui percorsi naturalistici flegrei. Per assistere all’evento, si potrà accedere al Parco Monumentale sia dall’ingresso istituzionale sito in via Bellavista, sia attraverso l’ingresso posto nel parcheggio privato del locale Batis sito in via Lucullo.

*La Land Art è un’arte definita “concettuale”, provvisoria ed effimera. E’ nata negli anni ’70 negli Stati Uniti per sperimentare una nuova percezione della scala di rapporti tra uomo, spazio e natura. Il termine Land Art, indica le opere d’arte realizzate attraverso interventi sul paesaggio naturale:l’’artista esce dagli spazi tradizionali quali gallerie o musei, per interviene direttamente sullo spazio macroscopico della natura, come ampie distese di deserto, montagne rocciose, campi ricoperti di neve, fiumi che si estendono all’infinito, tipico della cultura anglosassone e del paesaggio americano.
L’ intervento sulla natura avviene in scala sul paesaggio, perciò le tracce ed i segni lasciati dall’artista sono macroscopici ed evidenti. Lo scopo principale dell’artista land art è creare un impatto, un’esperienza con uno spazio depurato e libero da qualsiasi condizionamento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: