Pozzuoli, formazione professionale per diversamente abili: un’opportunità che parla di un’integrazione possibile

Quattrocento allievi disabili. Questo il numero di corsisti che si propone di formare, tra settembre e dicembre, la cooperativa sociale “Città dell’Essere Onlus”. Un’opportunità che coniuga integrazione sociale e crescita professionale dei disabili al fine di rendere più agevole il loro inserimento lavorativo. Ampia l’offerta formativa, completamente gratuita, proposta: da grafico pubblicitario ad esperto Cad 2 e 3 D, passando per operatore interculturale ed addetto alla promozione turistica. Un’opportunità nevralgica se si pensa che in Campania, secondo dati Inail, i disabili ammontano a 58.585 unità di cui 48.585 sono uomini (83%) e 10mila donne (17%).

Tre settembre: questo il giorno da segnare sul calendario, partiranno – infatti – i primi corsi di formazione completamente gratuiti rivolti a diversamente abili organizzati dalla cooperativa sociale “Città dell’Essere Onlus”.

Ben venti i tipi di corso proposti, studiati e strutturati con l’obiettivo di far acquisire ed implementare competenze effettivamente rispondenti alle attuali esigenze del mercato del lavoro.

Ampio il ventaglio di possibilità offerte: dal corso di office, che serve a preparare agli esami della Patente europea del computer, a grafico pubblicitario, passando per web master, web designer ed operatore Cad 2 e 3 D. Senza dimenticare competenza trasversali ad ogni impiego ed indispensabili nell’attuale panorama europeo come l’inglese di base e commerciale. O professioni emergenti come operatore interculturale, testa di ponte in un contesto sempre più multietnico, assistente agli anziani (entro il 2040 si stima che in Italia il 60 per cento della popolazione sarà anziana), organizzatore di eventi o operatore addetto alla valorizzazione turistica, figure professionali strategiche in un contesto come quello campano che presenta veri e propri tesori dal punto di vista storico-culturale.

Particolare attenzione viene poi posta alle nuove professioni del sociale: fundraiser (livello base ed avanzato), cioè l’addetto alla raccolta fondi, manager ed assistente manager, segretaria didattica sociale e progettista di enti no profit.

 Venti corsi che miscelano sapientemente preparazione teorica e esercitazioni pratiche e che si svolgeranno dal lunedì al venerdì, di mattina e pomeriggio, per un totale di 80 ore.

In preparazione, poi, un serie di nuovi corsi incentrati sull’artigianato e sul recupero e la valorizzazione degli antichi mestieri.

“I corsi proposti – sottolinea Giulia Di Guida coordinatore didattico  & Incentive – hanno un duplice obiettivo. Da una parte quello di far emergere le potenzialità dei soggetti coinvolti e far acquisire loro competenze specifiche. Dall’altra favorire il processo di socializzazione e di confronto relazionale, nonché di gestione costruttiva del tempo libero. Infatti, le persone diversamente abili, troppo spesso non vengono utilizzate come risorsa lavorativa o vengono sottoutilizzate, relegandole a ruoli residuali, con tutte le ricadute negative a livello sociale che ciò comporta”.

Un tempo libero che quindi cambi faccia e da tempo “vuoto” possa diventare tempo spendibile per la crescita personale e professionale.

La cooperativa sociale “Città dell’Essere” si pone un obiettivo anche numericamente importante.

Entro dicembre, infatti, si stima che verranno formati, per poi essere avviati all’inserimento professionale, circa 400 allievi.

Il 31 dicembre sarà poi il momento di un primo bilancio.

“A fine anno – spiega Giovanni Amoroso, presidente della Cooperativa Città dell’Essere – verrà definita la possibilità di nuovi bonus formativi e verranno strutturati nuovi tipi di corsi e di iniziative. Inoltre si deciderà il numero di allievi che si intende formare per il 2010”.

Cifre che appaiono importanti che si pensa che in Campania, secondo dati Inail, i disabili ammontano a 58.585 unità di cui 48.585 sono uomini (83%) e 10mila donne (17%).

Corsi che costituiscono un’opportunità non solo per i diversamente abili, ma anche, indirettamente, per le loro famiglie, soprattutto nel Meridione dove, secondo i dati, la gestione di tutti gli ambiti della vita della persona disabile è totalmente delegata al nucleo familiare, che spesso finisce per sentirsi isolato.

“Un’altra variabile nevralgica dei nostri corsi – ribadisce Amoroso – è la loro completa gratuità, una condizione che consente potenzialmente a tutte le persone diversamente abili di potervi accedere, godendo di concrete e qualificate opportunità formative”.

Infatti, sempre secondo le statistiche, quasi la metà delle persone disabili dell’area lancia un grido d’allarme, sottolineando di possedere risorse economiche scarse o assolutamente insufficienti a garantire una buona qualità di vita.

Per maggiori informazioni è possibile chiamare il numero 081-8531417 o mandare una mail richiedendo la scheda d’iscrizione, corredata dal proprio curriculum e dalla fotocopia della carta d’identità e del codice fiscale, all’indirizzo segreteriacorsi@cittadellessere.it. Allo stesso indirizzo è possibile inviare anche una candidatura spontanea, indicando la disponibilità a frequentare un corso diverso da quelli attualmente a calendario.

Un’occasione da cogliere al volo, dunque.

Tania Sabatino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: