Resoconto Coordinamento periferie di Bacoli (Baia, Cappella, Cuma-Fusaro, Miliscola-Miseno, Poggio, Torregaveta) dopo incontro con ingegner Balsamo

Ricevo e pubblico dal Coordinamento Periferie di Bacoli

Su relazione dei delegati delle frazioni, i quali hanno riferito sull’incontro avuto il 30/07 con l’ing. Michele Balsamo, il quale ha illustrato le azioni che si intendono avviare per la risoluzione dei problemi segnalati nel documento consegnatogli il 22/07 ; 

nonostante tale incontro, inquadrato nell’attuale momento storico e sociale di Bacoli, abbia comunque gettato nuove basi per proseguire nella nostra azione di denuncia, auspicando in futuro di avere impegni concreti e costruttivi; e sottolineando comunque che l’impegno in prima persona e le proteste dei cittadini hanno permesso, in questi anni, di ottenere già dei minimi risultati o quantomeno portare alla luce situazioni altrimenti completamente ignorate ;

 

prendiamo tuttavia atto che le risposte fornitaci sono state del tutto insoddisfacenti, poiché incomplete ed improvvisate nel merito, e salvo poche e sporadiche informazioni su temi non rilevanti, del tutto prive di una seria e precisa pianificazione degli interventi che invece doveva essere, come dall’incontro del 17/07 col dott. Umberto Cimmino, oggetto di discussione e di provvedimenti concreti sul territorio: ne deduciamo, ancora una volta, oltre l’improvvisazione e l’inefficienza nella programmazione del lavoro, la mancanza di volontà nel superare disservizi e degrado in cui sono costretti a vivere i cittadini, ciò perché l’attuale classe politica, nonché i tecnici che ne sono espressione, disinteressandosi delle reali necessità del territorio, sono ancora legati ad una gestione personalizzata e clientelare dei servizi da fornire al paese. Alla luce di tali considerazioni, abbiamo deciso quindi :

 

1)     di perseguire tutte le strade consentitaci per rimuovere questa “cancrena amministrativa” attraverso l’utilizzo di tutti i mezzi d’informazione (stampa, volantini, manifesti) per denunciare alla cittadinanza questo inaccettabile e perdurante stato di cose ;

 

2)     di presentare un dettagliato esposto al ministero della pubblica amministrazione per mettere in luce i disagi dei cittadini e lo spreco di denaro pubblico, nonché la totale mancanza dei più elementari servizi, provocati dalla cattiva amministrazione locale. Non ultima la multa (12.000 euro) che il comune dovrà pagare per un’errata progettazione delle vasche di sollevamento in Marina Grande e per la mancata autorizzazione regionale a sversare, con il troppo pieno, i liquami a mare: tale episodio è emblematico delle incapacità e delle scelleratezze amministrative ;

 

3)     di convocare, a settembre, una serie di assemblee di frazione in cui evidenzieremo la necessità che i cittadini si diano, partendo dalle proprie reali esigenze e dalla partecipazione diretta al territorio, un’organizzazione di denuncia, di controllo e di lotta a tutte quelle situazioni di degrado e di disagio, attinenti l’ordinaria manutenzione della loro frazione.

 

Fusaro, 4 agosto 2009

 

 

il Coordinamento delle Periferie:

Baia – Cappella – Cuma – Fusaro – Mazzoni – Torregaveta.

Annunci

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: