Dal Coordinamento delle Periferie di Bacoli (Baia, Cappella, Cuma-Fusaro, Miliscola-Miseno, Poggio, Torregaveta)

ricevo e pubblico….

al commissario straordinario comune di Bacoli,

dott. Umberto Cimmino .

 

 

Alla luce dell’incontro del 17 c.m. con il dott. Umberto Cimmino (commissario prefettizio), dal quale è emerso la disponibilità alla risoluzione dei problemi che attanagliano cronicamente il nostro territorio, e che rientrano nella manutenzione ordinaria, quest’ultimo ha delegato l’ing. Michele Balsamo ad incontrare i cittadini delle frazioni di Bacoli.

Lo scrivente Coordinamento è nato dall’esigenze dei cittadini di far pressione sulle istituzioni al fine di ottenere migliori condizioni di vita, elevandosi al di sopra di ogni schieramento politico, visto che quest’ultimi negli anni sono stati responsabili del degrado in cui è abbandonato il nostro territorio.

Come concordato col commissario straordinario, l’incontro di mercoledì 22 c.m. con l’ing. Michele Balsamo è finalizzato ad ottenere un crono-programma degli interventi che l’amministrazione andrà a realizzare, inerenti le urgenti problematiche qui di seguito elencate:

 

 

Priorità urgenti e comuni alle frazioni

Baia, Cappella, Cuma-Fusaro, Miliscola-Miseno, Poggio, Torregaveta

a) allagamenti e fogne :
1) pulizia dei canali di scolo ;

2) manutenzione spazi adiacenti le pompe di sollevamento (in v. Cuma e v. Miliscola) ;

3) interventi urgenti per evitare la fuoriuscita di esalazioni fognarie (in loc. “Pigne” v. Mercato di Sabato, v. Olimpico, impianti di v. Cuma e v. Miliscola).
In merito al punto 1) in ordine alla “raccolta e smaltimento delle acque reflue che da monte scendono a valle nelle località di Torregaveta, Cappella (Petrara) e Miliscola” il protocollo d’intesa n. 22 del 29.4.2008 tra Bacoli e Monte di Procida, al punto 6) impegnava i due comuni ad intervenire alla regione Campania, presso la quale è in corso un coordinamento tra commissariato di governo, protezione civile e i dipartimenti tecnici degli enti locali: il merito al punto 2) lo stesso protocollo al punto 2) indicava necessario e prioritario “individuare soluzioni tecniche anche congiunte” per risolvere il fenomeno, in località “Pigne” (Cappella), di “un fetore permanente di origine fognaria”.
b) pulizia strade, marciapiedi, giardini :
1) estirpazione erbacce su strade e marciapiedi di tutto il territorio comunale, zona per zona ;

2) manutenzione dei giardini e delle aree pubbliche (villetta di Baia, parcheggio di v. Fusaro, giardini del Poggio, e di v. Olimpico e v. Vanvitelli) ;

3) presenza di almeno un operatore ecologico stabile per ogni zona.
Si sottolinea, inoltre, che la presenza di un operatore ecologico di cui al 3) in Cappella e Torregaveta, rientra nel punto 4) del protocollo d’intesa n. 22 del 29.4.2008 tra Bacoli e Monte di Procida, che rimanda agli uffici tecnici “coordinare ovvero confermare e assicurare” la pulizia “dei tratti di strada di competenza” dei due comuni.
c) sicurezza stradale e controllo del territorio :
1) presenza di un agente di polizia municipale (od altra), in turno notturno almeno fino alle ore 2, in Baia, Cappella, Fusaro e Torregaveta: in Miseno-Miliscola, le forze vanno concentrate sui centri abitati, piuttosto che sulla riscossione del ticket ;

2) rispetto dei limiti di velocità sulle strade ad alta percorrenza e/o passanti per i centri abitati (v. Montegrillo-Lucullo-Castello, v. Cuma-Fusaro, v. Giulio Cesare, v. Olimpico-Cappella): dossi/rallentatori, tutor, videosorveglianza, autovelox ;

3) realizzazione/rifacimento segnaletica orizzontale e verticale in Baia, Cappella, Fusaro ;

4) il rispetto dell’ordinanza sindacale n. 73 del 27.3.2009 che regolamenta “la circolazione di veicoli trasportanti barche e natanti da diporto” ed i trasporti eccezionali .
Sull’esigenza di un più capillare controllo del territorio, di cui al punto 1) è opportuno ricordare le più recenti misure adottate ma finora rimaste inapplicate:
a) la delibera congiunta Bacoli – Monte di Procida del 18.3.2008 che al punto 1), 3) e 7) formulava una serie di richieste al prefetto intese ad “un rafforzamento delle forze dell’ordine sul territorio” confermando l’originaria idea di un “posto di polizia” che, pronta la struttura (adiacente la stazione cumana del Fusaro) spetta ancora di essere istituito, sebbene, da ultimo, se ne faccia esplicito riferimento nella mozione consiliare n. 19 del 28.4.2009 ;

b) il punto 2) della sopracitata delibera che, per superare le carenze di organico, delegava gli uffici tecnici e i comandi di polizia municipale di Bacoli e di Monte di Procida, di coordinarsi “per conseguire, in termini di maggiore efficienza ed efficacia, un maggior monitoraggio del territorio” ;

c) il protocollo d’intesa n. 22 del 29.4.2008 tra Bacoli e Monte di Procida che, al punto 3) incaricava i due comandi di polizia municipale di coordinarsi in turni antimeridiani e pomeridiani, per “assicurare la presenza di un vigile urbano lungo le strade di confine (Torregaveta, v. Cappella, Miliscola)”: del resto, lo stesso comune di Monte di Procida, con delibera di giunta n. 11 del 7.9.2006, già dava disponibilità ad un “vigile permanente in Cappella e in Torregaveta”.
Infine, sul punto 2) si sottolinea come la citata delibera congiunta Bacoli – Monte di Procida del 18.3.2008, prevedesse al punto 8) un “sistema di videosorveglianza integrato su Baia e Cuma collegato con la stazione dei carabinieri”.
Sempre in riferimento alle misure atte al rispetto dei limiti di velocità, di cui al punto 2) è opportuno rilevare come gli autovelox, nella forma tuttora adoperata sul territorio, non hanno alcuna funzione né di prevenzione né di dissuasione. Qualora si voglia perdurare in tale sistema, è opportuno che gli “impianti di rilevamento della velocità” rientrino nei parametri di legge, come da ultimo riaffermato dalla sentenza n. 11131 del 13.3.2009, ovvero:

1) segnaletica visibile e chiara ;

2) impianti visibili ;

3) distanza di almeno 400 metri tra l’impianto e il segnale .

Priorità urgenti e specifiche delle frazioni

a) foci lago Fusaro, “ponte” sul Gavitello e sulla foce Romana (Torregaveta) :
1) pulizia delle foci del lago Fusaro, per le quali sussistono fondi già stanziati e progetti del commissariato alle acque ;

2) messa in sicurezza oppure chiusura del soprapassaggio sul Gavitello che, nel 09/2008 la direzione regionale dei trasporti ha dichiarato inagibile ;

3) manutenzione e sorveglianza del “ponte di legno” sulla foce Romana che, come più volte segnalato dai residenti, presenta smussamenti, incrinatura e non ultimi gli effetti di uno sventato (grazie l’intervento dei cittadini) tentativo d’incendio ;
In un quadro generale di risoluzione “alla radice” delle problematiche segnalate, si domanda:

1) lo stato d’avanzamento del progetto d’arretramento della stazione-capolinea Cumana e di riassetto dello spazio urbano, come da ultimo approvato dall’ente comunale ;

2) il passaggio, intanto, nei due sensi di marcia di v. Servilio Vatia, per i soli residenti del parco Fusaro (v. Spiaggia Romana).

 

b) sottopassaggio Cumana del Fusaro :

1) rimozione della sedia per diversamente abili incendiata negli ultimi giorni ;

2) disinfestazione e pitturazione dell’ambiente ;

3) estirpazione erbacce e rimozione dell’immondizia accumulatasi dietro/intorno il “chiosco” adiacente l’entrata del sottopassaggio – lato p.za Rossini.
c) rispetto delle norme inerenti l’alto volume della musica, fenomeno particolarmente rilevato nelle zone dei lidi/locali di Fusaro, Miseno-Miliscola, Torregaveta.

 

Fusaro, 20/07/2009

 

il Coordinamento delle Periferie

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: