Quarto, verso il Piano Urbanistico Comunale (Puc)

«Per Quarto e per i suoi oltre 40mila abitanti è un evento storico, perché entro i prossimi 2 anni avremo un nuovo strumento urbanistico generale con un piano che sarà redatto dai tecnici della Facoltà di Architettura dell’università Federico II di Napoli e che si aprirà al confronto con tutte le forze politiche presenti in Consiglio comunale e con il tessuto sociale. Il vecchio Prg, che risale al 1984, fu approvato da un commissario prefettizio, questa volta il Puc sarà approvato da un’amministrazione comunale politica che vuole e cerca il dialogo con l’opposizione». Con queste parole il sindaco di Quarto Sauro Secone ha aperto la conferenza stampa di presentazione della convenzione sottoscritta tra l’Amministrazione comunale di Quarto e l’Università degli Studi di Napoli «Federico II» per la stesura del Puc, il nuovo piano regolatore generale della cittadina flegrea.

Una decisione attesa da anni e la firma della convenzione con il LUPT, il Laboratorio di Urbanistica e Pianificazione Territoriale della «Federico II» è un atto a suo modo storico per Quarto, con un progetto che sarà seguito dal professore Paride Caputi, direttore del Centro Interdipartimentale di Urbanistica della facoltà di Architettura della Federico II e dal professore Francesco Varone, entrambi presenti alla conferenza stampa. «Vogliamo rendere più vivibile ma anche più bella la nostra città – ha detto Secone – Ed è per questo motivo e per la competenza e professionalità maturata nella materia della progettazione che ci siamo rivolti all’università di Napoli. Vogliamo trasformare Quarto in una moderna cittadina dei servizi e le scelte saranno ampiamente condivise con l’opposizione politica di centrodestra e con l’intera cittadinanza». A giorni verrà stilato anche il bando pubblico per il reclutamento di 5 giovani architetti che faranno parte dell’equipe che si occuperà della stesura del Puc, lavorando in modo integrato con l’ufficio tecnico comunale per un processo di pianificazione che andrà dalla redazione del piano urbanistico alla gestione ed attuazione defintiva. Un percorso completo, dunque, che sarà coordinato dal professore Caputi, docente alla facoltà di Architettura e tra i maggiori esperti italiani nel campo dell’urbanistica. Alla conferenza stampa era presente anche l’ingegnere Gino Benedetti, Caposezione Territorio dell’Utc di Quarto e l’architetto Romualdo Carandente Sicco, consulente del sindaco Secone per l’urbanistica. «Il Puc, che sarà pronto per il 2011, prevede anche l’inserimento digitalizzato in tempo reale dei vari permessi di costruzione – ha spiegato l’architetto Carandente Sicco – In questo modo i dati saranno aggiornati in tempo reale». Il professore Paride Caputi, invece, ha sottolineato la scelta dell’Amministrazione comunale di Quarto di puntare ai servizi. «La filosofia progettuale mira a realizzare un piano urbanistico che punti al riscatto economico e sociale, dando priorità ai servizi ma anche alla valorizzazione del patrimonio archeologico di Quarto – ha detto il professor Caputi – Con i miei collaboratori avvieremo la fase di studio del territorio, poi redigeremo il Puc e ci confronteremo con gli attori istituzionali».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: