Inizio 2009 con proteste al Comune di Pozzuoli. Manifestano i Lavoratori Socialmente Utili

Articolo di Luigi Ciccarelli da “Il Mattino” del 3 gennaio 2009. È cominciato con una protesta il nuovo anno degli Lsu di Pozzuoli. Ieri mattina, in circa 60 hanno assediato per l’ennesima volta la sede comunale del Rione Toiano, regalando ai dipendenti e ai politici presenti un brusco ritorno al lavoro dopo la pausa del Capodanno. Superato il varco d’ingresso del complesso comunale, gli Lsu si sono recati presso la palazzina del sindaco (che non era presente) e hanno iniziato a battere con le loro mani o con delle mazze di legno contro porte, armadietti e contenitori per la carta. Un battere ritmato cui si sono aggiunti i cori all’indirizzo dell’amministrazione e che hanno fatto capire chiaramente qual è la forma scelta dagli Lsu per dialogare con l’ente nel 2009. Alla base della protesta ci sono quelle che i rappresentanti sindacali dei lavoratori socialmente utili, Pino Dardano e Pasquale Elemento, definiscono le «promesse mancate» del sindaco e della giunta.

Il riferimento è innanzitutto al progetto per la stabilizzazione da parte del Comune dei 302 Lsu flegrei. Da questi ultimi un segnale in tal senso era atteso entro la fine del 2008, dopo che lo scorso 27 ottobre il Comune ha risposto all’avviso pubblico con cui la Regione aveva chiesto agli enti locali di manifestare il proprio interesse a beneficiare dei finanziamenti e delle azioni di reimpiego e stabilizzazione previsti per lo svuotamento del bacino Lsu regionale. «L’ente ha disatteso gli accordi – afferma Pino Dardano, rappresentante degli Lsu per la Cisl – perché dopo la manifestazione di interesse avrebbe dovuto presentare un progetto comprendente anche la rendicontazione delle somme da finanziare. Ci avevano assicurato che ciò sarebbe avvenuto entro la fine dell’anno, ma non è successo nulla. Bisogna capire allora di chi è la responsabilità per cui a Pozzuoli non si avvia la stabilizzazione degli Lsu. Non accettiamo – aggiunge Dardano – che oggi ci siano i finanziamenti ma non i progetti per il nostro impiego, e non abbandoneremo la protesta fino a quando non avremo dal Comune una proposta concreta». Tra le altre responsabilità individuate dagli Lsu, ci sono anche quelle legate al loro mancato impiego nella raccolta dei rifiuti e nella gestione dei parcheggi pubblici cittadini. «L’impegno dell’assessore Morelli e di tutti i capigruppo era che entro il 31 dicembre ci sarebbe stato un consiglio comunale per discutere di tali questioni. Anche in questo caso, però, non sono state rispettate le scadenze previste». Intanto, nonostante la proroga al 31 marzo delle attività che li vedono impegnati sul territorio comunale, con il nuovo anno gli Lsu hanno incrociato le braccia, con risultati che cominciano a vedersi per le strade della città. Sulla protesta interviene il sindaco Pasquale Giacobbe, che chiede ai lavoratori un gesto di responsabilità: «La protesta mi coglie di sorpresa – ha affermato il primo cittadino – ma ribadisco gli impegni presi con gli Lsu. Ricordo però che abbiamo i due vincoli del patto di stabilità e di un organico comunale in surplus. Non possiamo stabilizzare se non abbiamo dalla Regione o dal governo soluzioni a questi due aspetti. Manteniamo i contatti con il sottosegretario Viespoli e con l’assessore Corrado Gabriele – ha aggiunto Giacobbe – col quale dopo le feste apriremo un tavolo per capire cosa si può fare. Per il resto, gli impegni presi con gli Lsu restano tutti, compresi quelli della raccolta dei rifiuti e dei parcheggi, e li manterremo a meno che non dovessimo trovarci dinanzi a muri insormontabili per colpe non nostre. Detto questo – ha aggiunto il sindaco – protestare si può, ma la città deve essere pulita. Agli Lsu chiedo quindi di avere un atteggiamento di responsabilità, così come lo continueremo ad avere noi».
Luigi Ciccarelli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: