Giovedì 27 novembre (ore 21:00) ritorna il Kestè d’inner a Pozzuoli (via Napoli). Le mostre di dicembre

K:D ..un posto dove star bene. dove poter stare insieme e ritrovarsi (Pozzuoli, corso Umberto I, 51/a nuovo lungomare pertini-fine via Napoli). La musica, il cibo, le mostre hanno il fine di dar piacere ma anche di far riflettere, suscitare emozioni! ecco spiegato il gioco di parole tra dinner, come cena e inner, come intimo, la parte più interna di noi. un poco come il riservato giardino interno del K:D nascosto da occhi indiscreti. alla base di tutto il desiderio di comunicare. una comunicazione attenta, mai  superficiale e sempre provocatoria. il kestè di pozzuoli (ri)apre i battenti con la specifica volontà di dare un segnale forte sull’importanza di essere partecipi e presenti. stimolanti appunto. lo fa con una mostra su un tema scottante di attualità campana (e non solo. vedi box mostre), con esperimenti creativi in cucina e cene a tema. tutti i giovedì vi aspetta per giocare a farvi venire l’acquolina in bocca. la cucina si propone di dare qualità, fantasia e novità rivolgendosi ad un pubblico “pop” coerentemente con le mostre e la musica proposta.

a dicembre 3 appuntamenti tematici ai fornelli; per il 4 il melograno, l’11 il senegal  ed il 18 il vapore. (su prenotazione 0815513984 – segreteria@keste.it).  a guarnire il tutto i selectors della cooperativa woodstock. più conosciuti come i “kjs”  vi proporranno serate di ascolto musicale raffinate e sempre ricercate. l’intento è creare un tappeto di ascolto che accompagni gli avventori. mai invadente ma sempre attento a ciò che accade. ogni giorno un kj. un emozione differente. sul sito keste.it gli aggiornamenti. all’inaugurazione la kjs free session. i selector del kestè tutti insieme senza scaletta e senza censura.

le mostre di dicembre

STAR TRASH    27/11 – 7/12

(sacchetti in mondovisione)

di sbadituf

un viaggio tra la spazzatura campana quello

proposto da sbadituf. scandito da ironia,

sarcasmo e trovate irriverenti capaci di portare

all’attenzione gli aspetti più seri di quella che è vera

e propria “trash connection”.

i simpatici protagonisti, i rifiuti di sbadituf,

personaggi reali vivono di mali “umani” e sentono soprattutto un alibi.

dietro i cumuli di immondizia c’è una civiltà negata e privata dell’informazione:

sotto si nasconde invece la vera emergenza, quella dell’irreparabile inquinamento

prodotto dai rifiuti industriali tossici, dei terreni agricoli, delle acque, del cibo e della salute.

TRATTI DA RITRATTI     11/12  –  26/12

di rino sorrentino

tecnica mista su carta

BRAZIL  27/12 – 11/01/08

un reportage di laura pacelli

sulla condizione dei i ninos capeça

nella favela di santa terezinha

periferia sud di san paolo

APERTI DAL GIOVEDI ALLA DOMENICA

il 25 E IL 31 APERTI.

PER IL VEGLIONE CENA TANQUERY SU PRENOTAZIONE

il progetto kestè; realizzato grazie a:

direzione tecnica: fa.ti.ka – cooperativa di produzione e  lavoro.

responsabile maria sarno

direzione artistica e comunicazione: woodstock-cooperativa artisti associati

responsabile fabrizio caliendo

segreteria di produzione flavia falanga

lu/ve 10 -16 tel 0815513984 segreteria@keste.it

Il fine settimana al Caffè letterario di Bacoli.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: