Relazione sul patrimonio abitativo pubblico di Pozzuoli

Ricevo e pubblico dal Sunia – area flegrea

A seguito delle riunioni che si sono succedute in modo seguente: 1 agosto – 2 e 24 ottobre c.a. tra il Comune di Pozzuoli, rappresentato dall’assessore ing. Camillo Falanga e dell’architetto Mancini Gennaro del settore patrimonio e le OO.SS. degli inquilini Sunia, Sicet, Uniat, Assocasa, Saicisal e CGIl c/o la sala Giunta municipale per discutere le tematiche abitative del patrimonio pubblico dei 4900 alloggi E.R.P., di cui il Comune ha la titolarità. I Sindacati, sono molto preoccupati per le drammatiche condizioni in cui versa il patrimonio abitativo pubblico e, nonostante le reiterate richieste di sollecito urgente per ottenere la necessaria e costante manutenzione ordinaria e straordinaria nulla è accaduto tuttora.

Infatti, mai come in questo frangente ci troviamo di fronte ad una vera emergenza abitativa, essendo il patrimonio privo completamente di progettazione e di manutenzione, anche perché la tipologia costruttiva è stata realizzata mediante la prefabbricazione pesante e gli impianti delle condutture sono ormai usurati.

Pertanto, i sindacati prendono atto che il Comune al di là delle buone intenzioni, non si è adoperato abbastanza, con senso di responsabilità, per reperire i fondi indispensabili quali finanziamenti previsti sia dai contratti di quartiere a livello nazionale o fondi europei, per l’espletamento delle gare d’appalto, con relativo affido della manutenzione degli alloggi. In attesa, con la razionalizzazione della spesa e i dovuti controlli, si possono utilizzare i 3.000.000,00 circa all’anno ricavati dalla riscossione dei canoni di locazione.

Tuttavia, alla luce di questi fatti piuttosto gravi e preoccupanti e della mancata istituzione della redazione e applicazione della carta dei diritti e dei doveri i sindacati, se non avranno garanzie e risposte concrete in occasione del prossimo incontro che si terrà il 12 novembre, saranno capaci di mettere in campo iniziative più incisive anche attraverso una conferenza stampa e lo strumento di pressione e di mobilitazione per la tutela dei diritti dei cittadini.

Questi pagano regolarmente il canone di locazione e il costo dei servizi sulla voce “oneri accessori” e si aspettano che il comune dia risposte concrete alle numerose segnalazioni comprendenti: illuminazione, ascensori, pavimentazioni, guaina delle scale, coibentazione dei pannelli esterni delle facciate dei fabbricati, al fine di evitare infiltrazioni d’acqua, condensa ed umidità, l’impermeabilizzazione dei lastrici solari, specialmente al lotto 13, la conduzione precaria dei parchi, non più tollerabile, in quanto versano in uno stato di degrado e di abbandono e in particolare modo per far fronte alle situazioni prioritarie delle continue perdite idriche per la sicurezza e la qualità dell’abitare.

Inoltre, il Comune dovrebbe spiegarci perché, se l’alienazione dei beni immobili, non interessa quelli ad uso abitativo, nell’allegato A la Giunta Comunale propone di inserire anche la vendita degli alloggi dei Rioni: Reginelle n°135, Case Parcheggio n°160, Case dei puffi n°172, adiacente ENEL n° 54 alloggi e i 377 alloggi cosiddetti a riscatto, senza aver specificato quali siano.

I Sindacati si batteranno con determinazione, affinché il comune provveda ad un piano di recupero e di riqualificazione del patrimonio per garantire le condizioni di vivibilità e di abitabilità, dopo di che si potrà parlare di eventuale propensione alla vendita o svendita ovvero alla dismissione del patrimonio abitativo pubblico, anche se il suddetto deve avere soprattutto come centralità il carattere della socialità e del bene comune.

Infine, i Sindacati hanno fortemente contestato e chiesto la revoca della vergognosa Delibera Commissariale n° 22 del 28/01/2008 sui locali commerciali che prevede un aumento sproporzionato dei canoni di locazione e cioè da 1,50 mq/al mese a 7 euro al mq/mese il che comporterebbe lo strangolamento delle attività o addirittura la non ottemperanza del pagamento del canone degli esercenti che già fanno fatica a sopravvivere per le tante difficoltà.

Il prossimo incontro con il Comune avrà luogo mercoledì 12 Novembre c.a. ore 16:00

Pozzuoli, lì 04/11/08

Per il Sunia Zona Flegrea

Il Coordinatore

Gaetano Palumbo

Annunci

Tag: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: