Sfratti sospesi in 11 comuni dell’area nord

Da “Il Mattino” del 19 ottobre 2008. Sono 130 i comuni italiani che beneficeranno fino al 30 giugno 2009 del blocco degli sfratti a seguito del decreto legge approvato ieri dal Consiglio dei ministri «per fronteggiare il disagio abitativo di particolari categorie sociali nei capoluoghi di aree metropolitane e nei comuni confinanti ad alta tensione abitativa». In provincia di Napoli sono undici i comuni coinvolti che potranno usufruire del beneficio della sospensione: Napoli, Arzano, Casandrino, Casavatore, Casoria, Marano, Melito, Mugnano, Pozzuoli, Quarto, Volla.

Si tratta di centri della fascia immediatamente a ridosso del capoluogo e che hanno una densità abitativa molto alta. Il blocco riguarda solo gli sfratti per finita locazione riguardanti immobili abitativi. Gli inquilini che potranno beneficiare della proroga sono quelli con reddito annuo lordo complessivo familiare inferiore a 27mila euro, che hanno nel nucleo familiare ultrasessantacinquenni, malati terminali, portatori di handicap con invalidità superiore al 66% e che non siano in possesso di altra abitazione adeguata al nucleo familiare nella regione di residenza. Alle stesse condizioni la sospensione si applica per nuclei familiari con figli a carico. La sospensione dell’esecuzione scatta in seguito alla presentazione alla cancelleria del giudice o all’Ufficiale giudiziario. Il proprietario può contestare la sussistenza dei requisiti o ricorrere al giudice chiedendo che decadano gli effetti della sospensione per la sua casa dichiarando di trovarsi nelle stesse condizioni richieste all’inquilino per ottenere la sospensione o nelle condizioni di «necessità sopraggiunta dell’abitazione». L’inquilino per tutto il periodo della sospensione deve corrispondere al locatore – oltre all’Istat e agli oneri accessori – un canone aumentato del 20% (che non esime lo stesso conduttore dal risarcimento dell’eventuale maggior danno) e decade dalla sospensione in caso di morosità, salvo sanatoria avanti il giudice. Nel periodo di sospensione, i canoni percepiti dai proprietari non sono imponibili ai fini delle imposte dirette.

Annunci

Tag: , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: