Rifiuti in Campania: interrogazione parlamentare di Elisabetta Zamparutti (Partito Radicale)

Il 15 ottobre, l’on. Elisabetta Zamparutti (Radicali/PD) ha presentato un’interrogazione al Ministero dell’Ambiente sullo stato di attuazione della Legge 14 luglio 2008, n. 123 (Misure straordinarie per fronteggiare l’emergenza nel settore dello smaltimento dei rifiuti nella regione Campania …”. L’on. Zamparutti e Giulio Manfredi (giunta segreteria Radicali Italiani) hanno dichiarato: “Rispetto al problema dei rifiuti in Campania, sarebbe opportuno che tutti, compreso il capo del governo, si attenessero a dati di realtà e non di pura fantasia. Parlare di quinto inceneritore in Campania – come ha fatto la scorsa settimana Berlusconi a Napoli – è come parlare di asini che volano, visto che in quella regione non è ancora entrato in funzione un solo inceneritore. Auspicare poi che tale fantomatico quinto inceneritore sia a servizio anche delle regioni confinanti serve solamente ad eccitare gli animi e, visto e considerato che la questione rifiuti non è affatto chiusa, appare francamente un salto in avanti avventato e fuorviante.

Anche la notizia di un nuovo decreto-legge in materia ci lascia perplessi;

la legge 123/08, che ha tentato di dare veste organica alla pletora di

provvedimenti emanati nel corso dei decenni, non ha neppure cento giorni

di vita. Si tratta di verificare, innanzitutto, la sua attuazione; è

quanto chiediamo con la nostra interrogazione, che si è concentrata su un

solo articolo della legge, ma di grande rilevanza: l’art. 11 sulla

raccolta differenziata. Una lunga serie di soggetti (presidenti province,

sindaci, rappresentanti legali di enti pubblici e commerciali) erano

tenuti a mettere in campo misure di incentivazione della raccolta

differenziata. L’hanno fatto?”.

Di seguito, il testo dell’interrogazione:

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

Al Ministro per l’Ambiente

Al Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio per la soluzione

dell’emergenza rifiuti nella regione Campania

I sottoscritti deputati, premesso che:

venerdì 10 ottobre, nel corso della sua ennesima visita a Napoli,

il Presidente del Consiglio dei Ministri ha dichiarato, fra l’altro: «Il

quinto inceneritore si farà. Perché non si possono impiegare anni e anni a

bruciare qualcosa come 7, 8 o 10 milioni di ecoballe. E si farà anche

perché potrebbe dare una mano ai problemi di crisi rifiuti denunciati

dalle regioni confinanti»;

è stato preannunciato sui giornali un decreto-legge del governo

che pare

preveda inasprimenti di pena nei confronti sia dei responsabili di

inquinamenti sia dei responsabili dei provvedimenti antinquinamento che

non abbiano assolto adeguatamente i loro compiti;

sulla Gazzetta Ufficiale n. 120 del 23 maggio 2008 è stato

pubblicato il

Decreto Legge 23 maggio 2008, n. 90 “Misure straordinarie per fronteggiare

l’emergenza nel settore dello smaltimento dei rifiuti nella regione

Campania e ulteriori disposizioni di protezione civile”; il Decreto Legge

suddetto è stato convertito, con modificazioni, nella Legge 14 luglio

2008, n. 123;

l’art. 11 del Decreto Legge suddetto, all’oggetto “Raccolta

differenziata”, contiene una lunga serie di prescrizioni rivolte a vari

enti, al fine dell’incremento della raccolta differenziata nella Regione

Campania;

Interrogano i Ministri per sapere:

come valuta le dichiarazioni del Presidente del Consiglio dei

Ministri

relative alla costruzione di un quinto inceneritore nella Regione

Campania, alla luce del fatto che in tale Regione non è ancora entrato in

funzione un solo inceneritore e della constatazione che la situazione

ambientale esistente non permette di prevedere, nel giro dei prossimi

anni, un’evoluzione tale per cui la Campania, oltre a gestire i propri

rifiuti, possa accollarsi anche quelli delle regioni confinanti;

come valuta il decreto-legge annunciato, alla luce del fatto che

il governo ha convertito in legge solamente tre mesi fa il decreto-legge

di cui in premessa, contenente una normativa organica e completa che deve

essere attuata in tutte le sue parti;

in particolare, rispetto al dispositivo dell’art. 11 citato:

1. quale è la situazione della raccolta differenziata in Campania,

Comune

per Comune e quali sono stati gli incrementi registrati dopo l’entrata in

vigore del Decreto Legge n. 90/08;

2. quali sono state le misure adottate dai Presidenti delle

province della

regione Campania per disincentivare l’utilizzo dei beni “usa e getta”

(comma 5);

3. quali sono state le iniziative adottate, anche in forma

associata, dai

Sindaci dei comuni della regione Campania, per favorire il compostaggio

domestico dei rifiuti organici (comma 6);

4. se le sedi della pubblica amministrazione, della grande

distribuzione,

delle imprese con personale dipendente superiore a cinquanta unità, dei

mercati all’ingrosso e ortofrutticoli della Regione Campania hanno

provveduto alla raccolta differenziata ed in particolare se hanno

assicurato il corretto smaltimento degli imballaggi nelle piattaforme

esistenti o da realizzare; se i rappresentanti legali degli enti predetti

hanno comunicato i dati relativi al Sottosegretario di Stato ad hoc (comma

7);

5. se il Ministro dell’Ambiente ha emanato il decreto contenente le

modalità tecniche, finanziarie ed organizzative necessarie ad assicurare

l’uniformità di indirizzo e l’efficacia delle iniziative attuative della

campagna di comunicazione di cui al comma10;

6. se il Ministro dell’Ambiente ritiene “adeguato alla popolazione

residente” il progetto di raccolta rifiuti porta a porta attivato a Napoli

dall’Azienda Asìa: secondo le previsioni tale progetto interesserà entro

la fine del 2008 solamente 120mila cittadini napoletani.

7. se si è esaminata, come chiesto con l’odg 9/1145-A-R/6 la

possibilità

di realizzare piattaforme ecologiche nelle aree di insediamento produttivo

laddove non comprometta la corretta gestione delle aree medesime e quale

ne è stato l’esito.

Elisabetta Zamparutti, Maurizio Turco, Rita Bernardini, Maria Antonietta

Farina Coscioni, Marco Beltrandi Matteo Mecacci

Roma, 15 ottobre 2008

Annunci

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: