Partiti gli interventi di bonifica ambientale disposti dal Ministero dell’Ambiente sul territorio di Giugliano

“Avviata la bonifica a Giugliano”, è stato il tema della giornata di approfondimento promossa dall’Amministrazione comunale, alla quale hanno partecipato ambientalisti, scuole e associazioni, che si è svolta ieri sera nella sede dell’Iise, a Palazzo Palumbo. “Da quindici anni il nostro territorio è sottoposto ad un vero e proprio stress ambientale- dice il sindaco Francesco Taglialatela- Ora si può correre ai ripari grazie al lavoro concordato con il Ministero dell’Ambiente che riguarderà le discariche autorizzate, i siti di abbandono e di stoccaggio dei rifiuti per arrivare fino alle falde acquifere”.

Il piano di bonifica passa attraverso diverse fasi, dalle indagini preliminari al progetto esecutivo, che sono propedeutiche all’assegnazione dei finanziamenti da parte del Ministero dell’Ambiente. Per la bonifica dei quattro Siti di Interesse Nazionale campani (in uno ricade anche Giugliano) sono stati stanziati 200 milioni di euro e, da una prima stima, Giugliano concorre a strappare fondi per oltre 50 milioni di euro. “Per questo motivo possiamo considerare avviata la bonifica –dice l’assessore Armando Di Nardo- Un traguardo tagliato anche grazie alle collaborazioni attivate con l’università, Arin, Arpac e Comef che, ognuno per la propria parte, hanno contribuito a comporre il puzzle di dati che ci ha consentito di far partire gli interventi”. L’ufficio ambiente costituito dall’Amministrazione Taglialatela ha ricostruito la mappatura delle discariche e creato ex novo una banca dati molto preziosa per la comunità. A Giugliano risultano sversate 12 milioni di tonnellate di rifiuti urbani in 5 discariche autorizzate, più 4 milioni di rifiuti in balle nei due siti di stoccaggio, tra Taverna del Re e l’area a ridosso del Cdr. Con questi numeri, sembra evidente che il cosiddetto ripristino dei luoghi richiede tempi piuttosto lunghi e risorse molto consistenti. Finalmente si parte, però, con lo studio per preventivare l’esborso finanziario.

Per questo motivo, tutti i soggetti coinvolti, dopo l’incontro al Ministero del 12 febbraio, lunedì scorso si sono incontrati al Comune per predisporre il calendario delle azioni.

Il calendario degli interventi. Il 21 febbraio sono partiti i sopralluoghi per il censimento dei siti di abbandono. Dei 50 scoperti, nei giorni scorsi 13 sono già stati liberati dai rifiuti dalle ditte incaricate Jacorossi e Recam. In contemporanea, si sta procedendo al monitoraggio delle acque sotterranee attraverso la realizzazione di 30 punti di prelievo, secondo le indicazioni dell’Arpac che procederà agli accertamenti analitici. Altre indagini sono previste a Masseria del Pozzo e nei siti Novambiente, Giuliani, Resit e Settecainati. In tutta l’area interessata dalle discariche verrà realizzato un piano di caratterizzazione, integrando anche i Piani di caratterizzazione già in corso per alcuni siti e le numerose indagini della Procura della Repubblica di Napoli. Previsti anche interventi di messa in sicurezza d’emergenza delle acque di falda risultate contaminate in prossimità delle discariche. Fissate anche le scadenze per gli impegni. I progetti per la caratterizzazione delle discariche saranno pronti entro il 18 marzo, mentre l’esito della caratterizzazione sarà pronto entro il 13 maggio. Nel dettaglio degli interventi di bonifica, l’intervento del professor Dino Musmarra, docente di ingegneria chimica della Seconda Università degli Studi di Napoli. Mentre il dirigente del settore Ambiente Pierandrea Bentivoglio ha illustrato le azioni legali promosse dall’Amministrazione. “Il Comune si costituirà parte civile anche nel processo che vede imputati i responsabili- dice- dello sversamento di fanghi tossici sul territorio di Giugliano. In più attende che il giudice si esprima sulla richiesta di rinvio a giudizio per il maxi processo contro la Fibe, dove si è già costituito parte civile”.

 Giugliano, 27 febbraio 2008


Ufficio Staff Sindaco
Tonia Limatola

Comune di Giugliano in Campania

Provincia di Napoli


Altre notizie su www.comune.giugliano.na.it

 

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: